Cambi Casa d’Aste, consuntivo 2013

Cambi Casa d’Aste, consuntivo 2013

0

Resoconto Cambi Casa d’Aste anno 2013

Aste tenutesi durante l’anno 2013: n. 18 (oltre a 10 aste mensili solo tramite website)

  • Arti Decorative XX Secolo e Design – Euro 1.840.000,00 (+102%)
  • Antiquariato (arredi, sculture, maioliche, Dipinti XIX-XX, tappeti) – Euro 5.370.000,00 (+74%)
  • Dipinti Antichi (anno 2012 compreso in Antiquariato) – Euro 2.274.000,00 (+106%)
  • Gioielli e Argenti – Euro 1.750.000,00 (+58%)
  • Arte Moderna e Contemporanea – Euro 1.010.000,00 (+98%)
  • Arte Orientale – Euro 11.300.000,00 (+145%)
Raro pannello in lacca, giada, rame dorato e pietre dure
Raro pannello in lacca, giada, rame dorato e pietre dure

Per il secondo anno consecutivo l’arte orientale si conferma il settore trainante per Cambi Casa d’Aste. “Siamo molto soddisfatti dal lavoro svolto dal dipartimento di arte orientale che ci porta a confrontarci per qualità di proposta e fatturato totale con piazze molto più importanti arrivando a numeri che non trovano confronto in Italia e paragonabili a quelli di Londra e Parigi”, dice Matteo Cambi titolare della casa d’aste. “A dicembre, per la quarta volta consecutiva, siamo riusciti a superare la soglia dei 600.000 Euro con il top lot della vendita, questa volta è toccato ad una splendida coppia di scettri in giada di epoca Ming che sono stati venduti per € 640.000, si tratta di risultati incredibili che testimoniano come la selezione degli oggetti proposti sia molto accurata e come la clientela internazionale aspetti oramai i due appuntamenti proposti nell’anno con grande attenzione.” Il successo della Cina non deve però far dimenticare le ottime performance degli altri settori che in media sono arrivati a raddoppiare il fatturato del pur ottimo 2012, dal contemporaneo al Design, dai gioielli ai dipinti antichi, il 2013 ha stabilito record di aggiudicazioni per tutti i dipartimenti.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY


*