SHARE

Si è svolto sabato 18 gennaio 2014, presso Sakura Matsuri Antiquariato Giapponese a Firenze, il primo incontro di avvicinamento al mondo della spada giapponese (nihonto). I partecipanti hanno avuto modo di scoprire, tramite una chiacchierata con il gestore del negozio, i segreti dell’arte della guerra dei samurai e di toccare con mano la temibile katana giapponese. Sakura Matsuri a Firenze si propone, quindi, come vero centro di cultura giapponese, grazie alla conoscenza e alla passione di Emiliano Lorenzi per il Sol Levante. La partecipazione all’evento (a numero chiuso, per permettere a tutti di essere partecipi al 100%) da modo non solo di avvicinarsi alla spada, maneggiandola e ammirandone i dettagli, ma anche di poter soddisfare alcune curiosità di storia del Giappone: dal Teatro Noh agli accessori di vita quotidiana dei samurai, all’armatura e ai suoi eccezionali particolari. Senza dimenticare che viene fornito materiale didattico sugli argomenti trattati e una bibliografia di riferimento. Durante l’incontro verrà servita una tazzina di tè giapponese.

Questo il programma del prossimo appuntamento (sabato 1 febbraio 2014):
Struttura della più terrificante arma bianca mai realizzata” – Le caratteristiche tramandate da secoli e ancora oggi immutate: la curvatura, il filo su un solo lato, la tempra differenziata. I segreti della sua realizzazione: la sabbia ferrosa del Fiume Nero (Satetsu), la fornace (Tatara) e il nucleo di acciaio (Tamahagane) dal quale si origina ogni spada. Gli accessori che la completano: il paramano (Tsuba) e i foderi (Shirasaya, Koshirae).
Esperienza diretta” – La spada e gli accessori visti e maneggiati. Prime basilari nozioni su come riconoscere un autentico da un falso. Video di fabbricazione della spada. Come funziona un mantice della fornace. Gli strumenti per una corretta manutenzione.
Data, orario e luogo: sabato 1 febbraio 2014, ore 16.30-18 (circa), c/o Sakura Matsuri Antiquariato Giapponese, Via dei Velluti 26r, Firenze
Costo per lezione singola: 8 Euro (min 8-max 12 partecipanti)
Info e prenotazioni: cell. 333 9114565; email info@toscanantiquaria.it

CONSIGLI PER UNA GIORNATA GIAPPONESE A FIRENZE
L’incontro di Sakura Matsuri può essere occasione per scoprire altri angoli di Sol Levante in riva all’Arno. Per lo shopping vi consigliamo una visita da Ajisai (Via de’ Serragli 74/r), frutto dell’esperienza della dottoressa Fujiyoshi Mikika propone oggetti di importazione esclusivamente giapponese: dagli strumenti per la calligrafia alle ceramiche, stampe e incensi, libri, articoli da regalo e tantissimo altro. E per cena? Al di là dei molti ristoranti di cucina giapponese, merita una menzione particolare Banki Ramen (Via dei Banchi 14r), luogo di culto per gli appassionati del Giappone e della sua cucina da strada. Frutto di un’idea geniale di un ragazzo fiorentino, che ha trasformato parte di una pasticceria in un vero angolo culinario nipponico, dove il must sono ovviamente i ramen, tagliolini in brodo, come piatto singolo o in menù combinato. Non accettano prenotazioni e quindi è necessaria un po’ di coda o un po’ di attesa, ma ne vale la pena.

SHARE

2 COMMENTS

  1. Ho partecipato per curiosità al primo incontro e mai avrei sospettato di poter avere tra le mani oggetti antichi e ricchi di storia che normalmente si trovano nelle teche dei musei! Emiliano, che ringrazio dell’ospitalità e della gentilezza, ci ha guidato con competenza e maestria attraverso la storia del Giappone che, è il caso di sottolinearlo, è incentrata sulla genesi della spada e della figura del Samurai che per secoli hanno caratterizzato la struttura sociale del paese. Depurato dalle leggende Hollywoodiane e dalle ricostruzioni approssimative fatte anche da noti personaggi della divulgazione scientifica italiana televisiva, il racconto si è rilevato un’esperienza unica, e fortunatamente ripetibile, per avvicinarsi alla conoscenza del vero spirito del Samurai. Un plauso all’organizzazione dell’evento che ha proposto l’assaggio del te giapponese come caldo benvenuto! Non vedo l’ora di scoprire i segreti della realizzazione della Katana!

LEAVE A REPLY