mercoledì , 12 dicembre, 2018

negozi

negozi

0

hanami_sakura_giapponeHanami, letteralmente ‘ammirare i fiori’, è il modo con il quale nel Sol Levante si festeggia la rinascita della vita, sotto forma di rigogliosa fioritura degli alberi, in particolare dei ciliegi da fiore, i sakura. Il momento è così tanto atteso, che l’Agenzia Meteorologica Giapponese studia il clima in funzione della nascita delle prime gemme, permettendo di prevedere la data della fioritura. Tale spettacolo, solitamente, occupa gran parte della primavera e si può ammirare da inizio aprile (nel sud dell’isola di Honshu) fino a metà maggio (nella settentrionale Hokkaidō). I giapponesi godono di tale momento con passeggiate nei parchi, pic nic e serate all’aperto, rischiarate dalla luce della luna o dalle lanterne di carta.

La Festa dei ciliegi in fioreSakura Matsuri – ha ispirato anche il nome del negozio di antiquariato, specializzato in antiquariato giapponese, sito nel cuore di Firenze che a sua volta celebra la festa di primavera con il nuovo ciclo di incontri dedicati alla spada giapponese (nihonto), analizzata come strumento reso mitico dai samurai, perfezionato da un’arte millenaria e divenuto oggetto da collezione ricercato. Il programma completo, con date e orari è consultabile al seguente link http://www.toscanantiquaria.it/corsiantiquariato/visite-guidate-e-personal-shopper/sakura-matsuri/

0

particolare del merletto realizzato secondo tecnica Aemilia Ars

Aemilia Ars fu una Società Anonima Cooperativa in Bologna, sorta nel 1898 con il proposito di rinnovare le arti applicate. Formata da uomini e donne dell’alta società ebbe vita breve, lasciando come florida eredità solo il settore femminile del merletto seguito dalla contessa Lina Bianconcini Cavazza. In seguito al successo commerciale riscosso, nacque una scuola per merlettaie che divenne fiore all’occhiello della città di Bologna e contraddistingue ancora oggi uno stile di ricamo, chiamato appunto Aemilia Ars.

Francesca Bencivenni ha fatto di una passione, il merletto ad ago secondo la tecnica Aemilia Ars, una professione e anche una testimonianza diretta dell’importanza del tramandare il sapere delle mani. L’artigiana bolognese è presente in questi giorni alla mostra Liberty uno stile per l’Italia moderna (Forlì, Musei di San Domenico, 1 febbraio-15 giugno 2014), dove espone la ricostruzione di un particolare de La passeggiata dei pavoni, tovaglia del 1906 realizzata su schizzo di Rubbiani. Durante la mostra Francesca tiene anche il laboratorio dal titolo “L’orecchino di merletto”, durante il quale si realizzerà una coppia di orecchini con il merletto ad ago, su montatura in oro (fino al 24 maggio, tutti i sabati eccetto 19 e 26 aprile e 3 maggio; costo € 30 a persona, compreso ingresso mostra). Info e contatti: +39 328 6698499

0

Sabato 8 febbraio 2014, presso Sakura Matsuri Antiquariato Giapponese, si è svolto il secondo incontro di avvicinamento al mondo della spada giapponese, la temibile nihonto. Il ciclo di lezioni seminariali è iniziato sabato 18 gennaio con un excursus sulla storia della guerra in Giappone e l’origine ed evoluzione del Samurai e della sua arma (leggi il nostro articolo).

La seconda lezione è stata incentrata sulla tecnica di fabbricazione della spada: senza entrare in tecnicismi eccessivi, i partecipanti hanno avuto modo di capire la modalità di fabbricazione di una nihonto. Un metodo immutato per secoli e tramandato per generazioni, che unisce una straordinaria attenzione al particolare estetico, senza mai dimenticare il lato pratico della più terrificante arma bianca mai progettata.

Come per l’incontro precedente, anche stavolta ai partecipanti è stato fornito ampio materiale didattico sugli argomenti trattati.

Il primo ciclo di avvicinamento al mondo della cultura e della storia giapponese, con particolare riguardo alla spada, riprenderà alla metà del mese di marzo (vedi programma completo).

E’ POSSIBILE SCEGLIERE DI PARTECIPARE AD UNO O PIÙ INCONTRI

Curiosità dal mondo del collezionismo
La katana più costosa mai venduta all’asta appartiene alla collezione del Dr. Walter Ames Compton, un medico che ha cominciato a collezionarle nei primi anni del 1930. Nel 1992, due anni dopo la sua morte, la raccolta di spade giapponesi, ben 1.100, venne venduta in occasione di un’asta organizzata da Christie’s a New York. L’asta incassò milioni di dollari solo durante il primo giorno. L’esemplare più caro venne venduta per 418.000 $ ad un anonimo collezionista europeo.

2

Si è svolto sabato 18 gennaio 2014, presso Sakura Matsuri Antiquariato Giapponese a Firenze, il primo incontro di avvicinamento al mondo della spada giapponese (nihonto). I partecipanti hanno avuto modo di scoprire, tramite una chiacchierata con il gestore del negozio, i segreti dell’arte della guerra dei samurai e di toccare con mano la temibile katana giapponese. Sakura Matsuri a Firenze si propone, quindi, come vero centro di cultura giapponese, grazie alla conoscenza e alla passione di Emiliano Lorenzi per il Sol Levante. La partecipazione all’evento (a numero chiuso, per permettere a tutti di essere partecipi al 100%) da modo non solo di avvicinarsi alla spada, maneggiandola e ammirandone i dettagli, ma anche di poter soddisfare alcune curiosità di storia del Giappone: dal Teatro Noh agli accessori di vita quotidiana dei samurai, all’armatura e ai suoi eccezionali particolari. Senza dimenticare che viene fornito materiale didattico sugli argomenti trattati e una bibliografia di riferimento. Durante l’incontro verrà servita una tazzina di tè giapponese.

Questo il programma del prossimo appuntamento (sabato 1 febbraio 2014):
Struttura della più terrificante arma bianca mai realizzata” – Le caratteristiche tramandate da secoli e ancora oggi immutate: la curvatura, il filo su un solo lato, la tempra differenziata. I segreti della sua realizzazione: la sabbia ferrosa del Fiume Nero (Satetsu), la fornace (Tatara) e il nucleo di acciaio (Tamahagane) dal quale si origina ogni spada. Gli accessori che la completano: il paramano (Tsuba) e i foderi (Shirasaya, Koshirae).
Esperienza diretta” – La spada e gli accessori visti e maneggiati. Prime basilari nozioni su come riconoscere un autentico da un falso. Video di fabbricazione della spada. Come funziona un mantice della fornace. Gli strumenti per una corretta manutenzione.
Data, orario e luogo: sabato 1 febbraio 2014, ore 16.30-18 (circa), c/o Sakura Matsuri Antiquariato Giapponese, Via dei Velluti 26r, Firenze
Costo per lezione singola: 8 Euro (min 8-max 12 partecipanti)
Info e prenotazioni: cell. 333 9114565; email info@toscanantiquaria.it

CONSIGLI PER UNA GIORNATA GIAPPONESE A FIRENZE
L’incontro di Sakura Matsuri può essere occasione per scoprire altri angoli di Sol Levante in riva all’Arno. Per lo shopping vi consigliamo una visita da Ajisai (Via de’ Serragli 74/r), frutto dell’esperienza della dottoressa Fujiyoshi Mikika propone oggetti di importazione esclusivamente giapponese: dagli strumenti per la calligrafia alle ceramiche, stampe e incensi, libri, articoli da regalo e tantissimo altro. E per cena? Al di là dei molti ristoranti di cucina giapponese, merita una menzione particolare Banki Ramen (Via dei Banchi 14r), luogo di culto per gli appassionati del Giappone e della sua cucina da strada. Frutto di un’idea geniale di un ragazzo fiorentino, che ha trasformato parte di una pasticceria in un vero angolo culinario nipponico, dove il must sono ovviamente i ramen, tagliolini in brodo, come piatto singolo o in menù combinato. Non accettano prenotazioni e quindi è necessaria un po’ di coda o un po’ di attesa, ma ne vale la pena.

1

Da gennaio 2014, porteremo il pubblico di appassionati e di curiosi a conoscere da vicino i collezionisti, gli antiquari, i restauratori.
Occasioni di scambio di informazioni e di avvicinarsi ad un mondo spesso considerato chiuso e noioso. Seguiteci e vi faremo vedere quanto può essere appassionante entrare nel folle labirinto del collezionismo.
QUESTE LE PRIME INDISCREZIONI
visita guidata alla mostra mercato di fumetti e vinili di Empoli
visita-incontro con esperto di spada e antiquariato giapponese
la mappa delle idee

0

Andrea Niccolai è il fac totum della bottega laboratorio di Modernariato online a Campi Bisenzio (Firenze).
Incontrando questo giovane appassionato, si riscopre il piacere di parlare e di toccare oggetti di un passato recente eppure lontanissimi dal nostro quotidiano. Sugli scaffali troneggiano radio antiche, grammofoni, macchinette da caffè, vecchi stereo e tanto altro, difficile da elencare.
Andrea Niccolai si sta facendo un nome fra i restauratori di jukebox, visto che ormai sono rimasti in pochi in Italia a sapere mettere le mani nel modo giusto su questo tipo di apparecchi.
Se volete incontrare Andrea e i suoi jukebox, flipper e conoscere qualche aneddoto o segreto del suo mestiere, vi ricordiamo che la bottega Modernariato online fa parte del gruppo di artigiani, collezionisti, antiquari che aderiscono all’iniziativa “Visite guidate a temi e seminari” di Toscanantiquaria.

 

0

Il finift è una lavorazione artigianale russa che si perde in tempi lontani – nota fin da epoca bizantina – e che consiste nella smaltatura del pezzo, poi cotto ad altissime temperature. Nella manifattura di Rostov si producono monili, articoli votivi e per la casa con questa tecnica artigianale unica, tramandata da oltre 200 anni.
Senza arrivare fino alla lontana Russia, Silvia vi aspetta in Via D’Azeglio 50/C a Bologna (MAPPA), oppure è possibile acquistare online sul sito www.finisilvia.comInfo e contatti: tel. +39 051 5875879

0

nihonto

“Gli albori della storia della spada giapponese sono avvolti da un alone fra storia e leggenda. Di certo nel VIII in Giappone si importa dalla Cina l’arte di fare le spade (Jian), ma queste sono ancora dritte e molto meno resistenti. Nel X secolo Amakuni è il maestro progenitore della spada giapponese, le cui caratteristiche restano ancora oggi immutate: la curvatura, realizzata dopo la forgiatura al momento della immersione della lama in acqua per una reazione fisica; il filo su un solo lato; la tempra differenziata e la straordinaria resistenza”.

Abbiamo incontrato Emiliano Lorenzi, esperto di spade e di antiquariato giapponese, in procinto di aprire il nuovo negozio Sakura Matsuri a Firenze. Questo l’articolo completo in cui ci racconta in anteprima la sua idea di aprire un angolo di Sol Levante in riva all’Arno http://www.toscanantiquaria.it/lang/it/blog/2013/07/10/sakuramatsuri/

0

L’articolo che avevamo dedicato due anni orsono a Emiliano Lorenzi, lasciava intuire che – per le competenze dimostrate e le energie profuse – il suo progetto sull’antiquariato giapponese potesse avere ulteriori sviluppi. Eccoci, infatti, ad attendere a giorni l’apertura di una vetrina vera nel cuore di Firenze, che fa seguito all’esperienza maturata sul web. A breve la data di apertura del nuovo punto vendita e tutti gli approfondimenti. In bocca al lupo Emiliano!!!

Fonte: http://www.toscanantiquaria.it/lang/it/blog/2011/05/05/%E2%80%98sakura-matsuri%E2%80%99-antiquariato-giapponese/

Vai alla barra degli strumenti